News

ECOMONDO 2012: finalmente la nuova Norma UNI EN 16194 che regolamenta i bagni mobili

12/11/2012

 

Sebach e Aniobam : insieme per il futuro del servizio in Italia

Ecomondo 2012: finalmente  la nuova Norma UNI  che regolamenta i bagni mobili

Grande interesse per i primi stati generali del settore

 

12 Novembre  2012 –  Conoscere la sostenibilità per affrontarla: ora ci sono strumenti concreti, a partire dalla nuova Norma UNI EN 16194 che regolamenta il servizio dei bagni mobili. E’ stata presentata a Ecomondo 2012, 16° Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile, all’interno di un convegno tecnico a cura di ANIOBAM (Associazione Nazionale Italiana Operatori Bagni Mobili) in collaborazione con Sebach Srl e patrocinato da ASPI (Associazione nazionale di manutenzione e spurgo delle reti fognarie ed idriche). Un momento di grande interesse e di dialogo a 360° che ha riunito gli operatori del settore in Italia.

Nell’ultimo decennio i bagni mobili si sono sempre più diffusi come servizio fondamentale al lavoro e al cittadino, nei cantieri, negli eventi e nelle grandi manifestazioni pubbliche, nelle emergenze, nei parcheggi, nel settore agricolo, in quello industriale. Ma fino a questo momento non c’era ancora stata una regolamentazione completa.

Il bagno mobile è diventato un servizio essenziale, da assicurare per le esigenze di carattere temporaneo. Ora la nuova norma UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) va a colmare questo vuoto. La Norma Europea EN 16194 è stata formalmente promulgata a inizio 2012 e il 12 aprile 2012 è entrata in vigore la corrispondente norma italiana, UNI EN 16194. Viene applicata ai bagni mobili non collegati alla rete fognaria. Si regolamentano non solo i prodotti, ma vengono fissati anche i requisiti essenziali del servizio, determinando il numero dei bagni da dislocare (in funzione dell’afflusso atteso), la distanza massima tra loro, gli intervalli di tempo fra un servizio e l’altro, le modalità del servizio di pulizia, ecc.